TCJ

GRECIA - Mar Egeo: Navigare nel mare delle Cicladi

Isole più o meno conosciute

Isole Cicladi

Le isole Cicladi prendono il loro nome dalla parola greca kyklos, (circolo), poiché sono disposti in forma di cerchio intorno all’isola sacra di Délos.

Racchiudono un po’ tutte le caratteristiche della tipica isola greca, con le bianche casette cubiche, le chiese dai tetti blu, i mulini a vento arrampicate sulle cime delle colline, le bellissime spiagge dorate e gli affascinanti villaggi di pescatori. L'arcipelago delle Cicladi è situata nel mar Egeo, ed è composta da 56 isole, di cui 24 abitate, alcune piccole e indisturbate, altre famose e animate mete turistiche. Il capoluogo dell’arcipelago è Ermoupoli, nell’isola di Sfros. 

Le isole Cicladi sono suddivise in tre gruppi:

Queste isole erano la culla della civiltà cicladica (3000 - 1000 a.C.) che iniziò a svilupparsi durante l’Età del bronzo, periodo al quale risalgono le rinomate statuette in marmo bianco.

L’arcipelago ha numerosi attrazioni turistiche, dal mare trasparente e azzurro ai paesaggi variopinti che non smettono mai di sorprendere il viaggiatore. Quasi tutte le isole sono rocciose e brulle, fatta eccezione per le rigogliose isole di Naxos, Andros e Kéa. Gli amanti del mare potranno orientarsi verso le isole di Mykonos e Ios, rinomate per il sole, il mare e le spiagge auree, oltre che per la vita notturna, mentre chi ama la natura potrà scoprire i strabilianti paesaggi delle isole vulcaniche di Milo, Folégandros o Santorini. Syros, di particolare importanza per la sua attività commerciale, è una delle isole meno frequentate dai turisti. La destinazione di vacanza forse più rinomata è Firà, sull’isola di Santorini, ma sono da non perdere le rovine dell’antica Delos, che testimoniano la ricca storia di queste isole.

Alla prossima estate