TCJ

SPAGNA: I Tesori dell'Andalusia

Terra Moresca e Cristiana

L’Andalusia con i colori forti delle sue città antiche e bellissime, ognuna con storie e volti da scoprire. Siviglia all’ombra della Giralda, con i quartieri popolari e i ponti gettati su un fiume che ha conosciuto conquistatori e mercanti. Còrdoba dove l’ombra sembra essersi rintanata tra le mille colonne della Mezquita, abbandonando la città sotto un sole feroce. Granada, con le cime della Sierra Morena imbiancate di neve che aggiungono meraviglia alla città fortezza dell’Alhambra. E poi Ronda, vertigine bianca sopra un precipizio di roccia, e Malaga, con il suo lungomare luminoso e la casa dove Picasso visse da bambino.

Lo spirito andaluso si scopre nei palazzi alteri che celano patios ombrosi e giardini fioriti, in angoli discosti e solitari, in strade che si snodano tra il bianco di antiche case. Si nasconde nel silenzio di una chiesa dove un retablo barocco, tripudio di statue e decori, racchiude l’immagine dolente di una Vergine vestita di nero, o quella dolce e misericordiosa di un’Immacolata dagli abiti bianchi e splendenti. Appare all’improvviso in una piazza stretta tra le mura di un convento, dove la luce di vecchi lampioni avvolge un Cristo di pietra e nelle processioni per la Settimana Santa che si snodano lente e solenni come un fiume di pianura. Si coglie nelle note gitane che escono dalle cuevas del Sacromonte, nelle arene che hanno visto uomini danzare di fronte ai tori in un rito antico, nelle voci roche dei locali dell’Albaicin o di Triana, con fotografie sbiadite alle pareti e vecchi manifesti di corride.

Paesi dove i ritmi sono ancora lenti, mediterranei, accoglienti. E dove, la sera, ai tavolini che invadono la piazza ritrovi famiglie intere e gruppi di amici. Perché la sera si esce, si vive, ci si incontra. E tutti si conoscono, tutti si salutano! Benvenuti in Andalusia!

dal 18 al 24 Aprile 2020

Voli di linea Iberia da Milano

Disponibilità n. 15 posti